Travel


Fall Foliage Vacations in America

Un giorno di ottobre inizia il nostro viaggio in America, per me la prima esperienza… un paese che non mi ha mai affascinato, un paese che non rientrava tra le mie mete per le ferie… ma in fondo a volerci pensare le mie psw e le mie note memo ed i file si chiamano America…sarà stato un sogno nel cassetto?!?! Beh la preparazione è stato un periodo piuttosto impegnativo, tante piccole cose da preparare e organizzare, per fortuna il passaporto era già pronto dall’ultimo viaggio negli Emirati Arabi. Ma l’America è proprio diversa, un mondo lontano…  Una volta ragionato e prenotato i voli, tocca pensare all’assicurazione e alla compilazione del modulo online ESTA per l’autorizzazione al viaggio e al visto, 6 pagine di dati e informazioni…!!

Iniziamo a pensare come chiamare casa e come navigare, quindi richiedi offerte e cambi gestore…. ricordati di portare un adattatore di corrente!!

Organizzati i tour da voler fare, un bell’impegno visto le immense distanze che ci sono in America… pensiamo alla valigia, l’autunno un bellissimo periodo ma ci sarà caldo o freddo ?!? Quindi porti tutto… ma massimo 23 kg a persona!! All’andata non pensi al peso perché 23 kg ti sembrano tantissimi, io sono abituata a viaggiare con bagaglio a mano massimo 8 kg per 2 settimane ( beh quando vado a casa in Sicilia) quindi l’idea di portare 23 kg sembra una follia…mancano pochi giorni alla partenza e la valigia stá per essere completata, l’adrenalina da viaggio e ansia da partenza aumenta e quasi sfugge e sottovaluti la parola “shopping” America=shopping!! Quindi?!?! La valigia non basta… meglio portarne 2, una quasi vuota ma al ritorno sarete contenti della scelta fatta!!

Tutto sommato il viaggio è lungo ma si riesce a gestire bene con gli orari, il fuso vi farà compagnia per qualche giorno, al ritorno sicuramente di più!!

Ecco le nostre tappe: Boston, New England,Massachusetts, Shrewsbury, Cape Cod, New York, Maine, Portland

Centri commerciali per shopping non mancano: Wrentham Village Premium Outlet, Prudential Center Boston, Macy’s a New York oltre la 5th Ave,Manhattan Mall e tantissimi altri, ma se la vostra intenzione è visitare dimenticate lo shopping… i negozi sono talmente grandi e file interminabili alle casse che ci vorranno ore intere mentre allo stesso tempo vorreste visitare…quindi scelta molto difficile!!se avete molti giorni a disposizione riuscite a fare molto di più ma di solito in ferie si vuole vedere più possibile…vi resta pregare un giorno di pioggia e poi li avrete l’imbarazzo della scelta!! E vai con lo shopping…non dimenticate di entrare in uno supermercato, anche il più piccolo sarà enorme… iniziate a girare per i viali, noterete la quantità di succhi, di cereali,di dolci e biscotti, tutta roba super dolce in confezioni enormi. Pacchi minimo da 1 kg, le bibite da 2 e 5 lt, lo zucchero da 2/5 kg… il profumo di cannella ovunque! L’aria condizionata non mancherà e gli americani in sandali e pigiama ,altre con bigodini in testa o vestiti allucinanti tipo carnevale… insomma si vede proprio di tutto!!

Occhio alla guida, rischierete di addormentarvi, limiti di velocità bassi, superano pure a destra e parlano al cellulare oltre a bere litri di caffè o succhi!!

Quando sarà l’ora di pranzo, il food non manca. Pranzo tipico americano hamburger, hot dog e patatine fritte… ti metti in fila e in pochi minuti ti servono… ti chiedono il nome e appena è pronto ti chiamano… che bello sentirsi chiamare “Jennifer” con la giusta pronuncia… devo dire che le patatine sono buonissime, croccanti diverse dalle nostre, idem per l’hamburger, la coca cola non manca!!


 

Dopo 2 giorni gli hamburger non li potrai più vedere perché già da lontano sentirai il loro profumo…un piatto di pasta?!? Avventura difficile… metti in conto che aumenterai di peso, qualunque cosa light  è super calorica!

Per vedere i colori autunnali, parchi e natura, le casette tipiche americane, lo stato del Massachusetts è l’ideale.

 

Gli scoiattoli vi faranno compagnia durante tutte le vostre passeggiate!!

Un tour sull’oceano atlantico và fatto. Cape Cod è una penisola che si protende nell’Oceano Atlantico nello Stato del Massachusetts, a sud est di Boston, spiaggie kilometriche di sabbia fine, natura incontaminata, è meta rinomata per il turismo, la pesca, la vela .

 

Io nell’oceano a piedi nudi

 

In cerca di conchiglie

Noi ❤️

Per via della sua posizione, e per la sua storia, la penisola ospita alcuni dei più vecchi fari degli Stati Uniti.

Dune e natura selvaggia, fari antichi rassicuranti, negozietti d’altri tempi, campi da golf esclusivi, dimore storiche dei capitani di mare, villaggi di pescatori, il John F. Kennedy Museum, ristorantini sull’oceano e chioschi che sanno di frutti di mare. E poi se capita si vedono foche e balene.

 


 

 

 

The Big Apple, semplicemente unica

New York regala forti emozioni, arrivati in bus in un parcheggio sotterraneo vicino al centro… le scale mobili ci portano all’uscita e ci ritroviamo a Times Squares… “ oh my god”  un momento, un solo attimo di confusione…gente ovunque, palazzi giganti, caos e colori… ma dopo pochi minuti… wowwwww, siamo a New York!!!

Times Squares veramente pazzesca, semplicemente unica, tra grattacieli, negozi, personaggi dei cartoni animati, c’è chi canta, chi balla,c’è musica, colori, traffico, c’è caos!!

 

 

 

 

 


Per la 5th Av ci vorrebbe un giorno intero

Negozi unici e bellissimi, io ho scelto di entrare nel negozio storico di Tiffany 6 piani di brillantezza!!

Poi c’è la Trump Tower

 

 

Il Rockfeller Center, tra la 5th e il Central Park


Abbiamo camminato tantissimo a piedi, la subway un altra avventura ma da provare, ci ha portati in pochi minuti da un punto all’altro della città. Importante che l’hotel era  a 2 passi da una fermata della metro.

Con le prime luci della sera in attesa del tramonto la magia del Brooklyn Bridge

è possibile visitarlo per tutta la sua lunghezza a piedi, grazie alla passerella di legno che passa sopra le corsie riservate alle automobili.È una passeggiata fantastica nel bel quartiere di Brooklyn Heights, per non parlare della splendida vista e delle bellissime foto che si possono scattare con lo sfondo di Manhattan e in giornate soleggiate come questa anche della Statua della Libertà.

Un’esperienza indimenticabile e anche molto romantica, specialmente se fatta al tramonto.

 

Il momento più bello per attraversare il ponte secondo me è durante il tramonto,

ovviamente sempre in direzione da Brooklyn per Manhattan, per non perdersi lo spettacolo dello skyline illuminato.

Da un’entrata all’altra sono circa 2,36 km, quindi si parla di una passeggiata andata e ritorno di oltre 5,5 km…. semplicemente un emozione stupenda, per fortuna la macchina fotografica era carica!!

 

 

Andiamo a cena a Manhattan, sembra vivere un sogno, rivedere un film… invece siamo li… noi 2!!

L’indomani mattina ci si sveglia all’alba per un altra giornata a NY con questa vista

Colazione e subaway verso la statua della libertà e empire state building, uno dei simboli più famosi di New York. È anche il grattacielo più conosciuto di tutto il mondo.

 

Che vista… wow

Autumn in New York al Central Park, chi non ha visto il film con Richard Gere?!? Il Central Park è popolato dai newyorkesi che fanno attività fisica o semplicemente passeggiano con la famiglia, o vanno in bici,vivono un momento di relax o si concedono una lunch box in compagnia.

Un parco in pieno centro città ma dove non si avverte il caos e il traffico, chiuso al passaggio automobilistico.

 

 

Boston

una perfetta miscela di antico e moderno: romantici vicoli di ciottoli con case di mattoni rossi, viali alberati, edifici storici, chiese, caffè sulla strada e spaziosi parchi tracciano il profilo della città armonizzandosi ai centri commerciali e alle torri di specchi che delineano il suo affascinate skyline. sembra un po’ di essere a Londra  con le case basse fatte di mattoni rossi, i vicoli stretti e le birrerie agli angoli delle strade. Anche a Boston non ci sono balconi…almeno le case sono in cemento!!  Facile da girare, per i turisti, è stato creato un percorso molto intelligente chiamato The Freedom Trail. Si può fare tranquillamente in poche ore anche da soli ed è riconoscibile perché sui marciapiedi e sulle strade è segnata una linea rossa che indica l’itinerario.

Prevede la visita dei luoghi storici della città.

Case tipiche della città

Il nuovo è il vecchio parlamento

l’Old State House di Boston

 

 

Faneuil Hall

 

Quincy Market


 

 

Nei mercati si trova di tutto, dal food, ai libri ai souvenir

 

 

 

 

 

 

Leonard P.Zakim Bunker Hill Memorial Bridge, percorribile anche questo a piedi


 

Per strada c’è chi si intrattiene giocando a scacchi

Giunta l’ora di pranzo si pensa a mettere qualcosa di veloce sotto i denti, bagel americani e cupcake sono da provare.

Non pensate alla quantità di zucchero


Un giro al porto e visita di una vecchia nave da guerra


I fari mi hanno sempre affascinato quindi un tour nello Stato del Maine và fatto dove si trova il faro più antico del Maine: fu commissionato da George Washington. Sorge in un punto molto panoramico facilmente raggiungibile (a Fort Williams Park, al largo Shore Road a Cape Elizabeth) e che permette di fare bellissime foto, quindi vale sicuramente la pena di andarci, veramente bellissimo!

Una bellissima passeggiata lungo la costa, ammirando l’oceano.

Il centro di Portland è molto carino,  negozietti e locali tipici… per pranzo siamo stati in un ristorante costruito all’interno di una nave ormeggiata al porto con vista panoramica

 

 

 

Per concludere il mese di ottobre ci si prepara ad Halloween, festa molto sentita e caratteristica in tutta l’America.

 

 

La mia prima zucca intagliata

 

E quando viene sera… arrivano i bimbi… trick or treat?!? Happy Halloween

 

 

 

Una bellissima vacanza, come tutte le nuove esperienze lasciano bellissimi ricordi, perché non averlo fatto prima? Un giro al duty free prima di salire in volo o tra uno scalo e l’altro..

 

Adesso si rientra a casa, con il jet lag da smaltire e sodisfatti dei giorni trascorsi…e le valigie strapiene di ricordi Made in Usa!

Un grazie va a te…Marco  per avermi dato la possibilità di fare insieme questo viaggio e di avermi aiutato e sostenuto dall’ansia e dalle paure da partenza…. e come dice la mia mamma… non lasciare mai la manina a Marco!!

Un bacio

Jennifer